Saturday, March 18, 2006

2 poems in Italian

The following are another two elegies I wrote soon after the death of my mother. The memory of people you loved and who loved you remains, their words, those special and daily moments, the way they talked and moved, their favourite places. And this is stronger when the missing person is a mother! I know that what remains of my mother are photos, bits of video-tape and echoes of her voice or words, that’s all. However, deep down there is a wish of mine: that someday and somewhere, my mother and I meet again.

Resta solo...

Crepuscolo gemere delle campane
luce e tenebra
chi tra di voi è l’amico e il beffardo?
M’avviluppo nella tenebra
e bramo la tua fisica presenza
ieri così vicina ora lontanissima...
Resta solo la luce del tuo ricordo
le dolci note della tua voce battono ancora
segretamente
dentro il cuore mio,
resta solo la luce del tuo
materno sorriso.


Insieme seguiremo il corso del fiume

Vorrei incontrarti di nuovo
non più moribonda...
vorrei incontrarti
in un deserto giardino
coperto di foglie dorate
e ascoltare la tua voce
nel fruscio autunnale
e là abbracciarti
bagnare le secche foglie
con queste lacrime
che continuano a ritornare
inesorabilmente
finquando morirà questo
mio vuoto interiore che
pesa da morire
finquando insieme seguiremo
il corso del fiume là vicino...

1 comment:

petronio said...

Caro Patrick, sono a Firenze dove passerò la Pasqua con mia mamma, mia sorella e i miei zii. Ho fatto vedere a mia mamma il tuo blog e le sono piaciute le poesie che hai scritto per tua madre.
Buona Pasqua!
MARCELLO
(la firma Petronio non c'entra. Appartiene al blog del master che sto frequentando. A proposito: se vai su masterumanistico.blogspot.com trovi alcuni miei commenti agli articoli che la rivista Micromega ha dedicato al film di Nanni Moretti, Il caimano. Mi sono divertito a sfottere la sinistra, anche se poi l'ho votata perché di Berlusconi non se ne può più)